Stage

3-6 agosto 2015: STAGE DI GHIRONDA con Stéphan Durand

Stage di Ghironda – Dal 3 al 6 agosto 2015 al Centro Studi Europeo di Musica Medievale “Adolfo Broegg” di Spello, a Spello, nella Chiesa di Santa Maria della Consolazione di Prato, uno stage di ghironda tenuto dal Stéphane Durand, personaggio di spicco in Francia, nell’ambiente della musica tradizionale.

La ghironda (o gironda, in francese vielle à roue, in inglese hurdy gurdy) è uno strumento musicale a corde di origine medievale; alla base del funzionamento dello strumento c’è una ruota di legno, coperta di pece e azionata da una manovella, che sfrega le varie corde: i cantini, i bordoni e la trompette; i cantini sono controllati da una tastiera e realizzano la melodia, i bordoni producono un suono continuo, la trompette produce invece un caratteristico suono ronzante.

La direzione artistica è di Giordano Ceccotti, musicista e liutaio di Assisi, in collaborazione con il Centro Studi.

Per l’occasione sarà possibile visitare la Mostra di “Liuti e strumenti a corda dal Medioevo ai nostri giorni“, dalla collezione di Adolfo Broegg (1961-2006), con ingresso libero.

La sera, musica libera per le piazzette di Spello.

Stéphane Durand

Nato nel 1973, inizia a studiare la ghironda nel 1985. Vince diversi concorsi, tra cui il primo premio al “Festival International de St. Chartier” (dipartimento dell’Indre) per la categoria ghironda nel 1995 e fa parte della commissione per ben 8 anni. In seguito suona in un energico duo di ghironde chiamato Machiavel con cui registra un CD live durante il festival “De bouche à Oreille” di Parthenay aprendo il concerto di Valentin Clastrier (agosto 1996). Le sue capacità si consolidano nel corso degli anni con Le Terminus, un gruppo di concerto da ballo. Ma investe le proprie energie soprattutto nella creazione del gruppo Tapage nel 1997, con cui si esibisce per cinque anni in Francia e all’estero. Registra due album, il secondo dei quali viene distribuito da “L’Autredistribution”. Nel luglio del 2000 partecipa al concerto organizzato da Gilles Chabenat in occasione dei 20 anni del festival di St. Chartier, salendo sul palco “grande scène” in compagnia di numerosi solisti e del trio jazz di Denis Badault (ex direttore dell’Orchestre National de Jazz). Questa esperienza verrà ripetuta con successo sul prestigioso palco di Châteauroux (Equinoxe) nel novembre del 2000. Parallelamente dà vita a stage di ghironda in Francia e all’estero, dove il suo stile e la sua tecnica avanzata sono particolarmente apprezzati. In seguito, grazie ad effetti sempre più personali e utilizzando la sua ghironda elettroacustica, moltiplica le proprie esperienze, improvvisando ad esempio con un batterista in un lungometraggio proiettato davanti la cattedrale di Orléans in occasione del festival “Images Imaginées” (agosto 2002). Infine, gli viene chiesto di improvvisare come solista per accompagnare lo spettacolo pirotecnico del 14 luglio 2003 ad Orléans, come aveva fatto prima di lui l’organettista Arnaud Méthivier, con cui organizza l’evento. Dopo due anni di progetti e preparativi, sceglie degli esperti musicisti di Orléans per formare il suo nuovo gruppo, con il quale decide di registrare e produrre il suo album: COSMIC DRONE. Da allora, le sue esibizioni sul palco non mancano di sorprendere il pubblico, grazie soprattutto ad una tecnica sempre più moderna e originale: il Trio MaÏkovski per il Jazz Bourgogne 2005, il Duo ghironda-chitarra con Régis Savigny (membro del gruppo Gregsky) e, per finire, il concerto solista “ElectroRotation”! In quest’ultimo concerto, Stéphane sviluppa nuove composizioni, integrate dalla costruzione di loop musicali registrati in diretta e dall’utilizzo di effetti, facendoci conoscere il suo personalissimo universo musicale. Discografia: Machiavel , edizione Amta 1997. Tapage, (volume 1) edizione Amta 1997. Le Terminus, autoproduzione / studio Blatin,1998. Tapage “Partage Nocturne”, (vol. 2) studio Blatin, distribuito da “L’Autredistribution”, 2000. COSMIC DRONE , autoproduzione, studio Polygone (Toulouse), 2003.

Stéphane Durand  www.cosmicdrone.com

0

23 e 24 giugno 2015: LABORATORIO con Patrizia Bovi e LAUDE ILLUSTRE

al CeSAB

martedì 23 e mercoledì 24 giugno 2015,

ore 11,00-13,00

LABORATORIO con PATRIZIA BOVI & LAUDE ILLUSTRE

 

Laude Illustre is a visual concert with Italian Laude songs from the 13/14th c. combined with newly composed  instrumental pieces inspired by traditional Norwegian folk music and set with moving images of medieval paintings from Danish churches from the same period.

Laude Illustre is a narrative platform where we explore the medieval concept of heaven and earth as well as the complex dialogue between God and man. The evocative Laude songs in the Tuscans´ own tongue, are enhanced by the projections of stucco paintings animating central biblical stories and dances played on the medieval fiddle and Baltic lyres.

The Scandinavian ensemble Laude Illustre are artists-in-residence at Circolo Scandinavo in Rome in June 2015. During their stay in Rome they will develop the project further through research, give concerts, participate in workshops and conferences and record their material for future audiovisual publications.

 

info 3488722313

0
  • 0.000000lag
  • 0.000000lag

Archivio