(da classificare)

LA ZAMPOGNA FRA TRADIZIONE E MODERNITÀ

Ore 21,15  – Sala dell’Editto, Palazzo Comunale

LA ZAMPOGNA FRA TRADIZIONE E MODERNITÀ

PRIMA REGIONALE 

CHRISTIAN DI FIORE & SINFONIA ENSEMBLE (Centro Italia)

(musica tradizionale)

Christian Di Fiore: zampogna e organetto

Pasquale Franciosa: oboe

Antonino De Luca: fisarmonica

Giovanni D’Eramo: contrabbasso

Francesco Savoretti: percussioni mediterranee

Christian Di Fiore, polistrumentista – compositore – arrangiatore – insegnante, è considerato uno tra i più grandi virtuosi della zampogna. Discende da 7 generazioni di suonatori tradizionali di zampogna e ciaramella. Si dedica alla composizione di musica originale per i suoi strumenti (zampogna ed organetto) e alla loro didattica. Ha scritto colonne sonore per il programma televisivo National Geographic. E’ stato protagonista con la sua zampogna solista al concertone del 1° Maggio 2017 a Roma, in Piazza S. Giovanni con l’Orchestra Popolare del Saltarello.

Sin da bambino, dall’età di 3 anni nutre interesse per la musica, in particolar modo per gli strumenti chiave della sua terra, la zampogna e l’organetto. Proprio su di essi inizia un costante studio da autodidatta ed una ricerca approfondita che nonostante la sua giovane età lo portano ad ottenere brillanti risultati e collaborazioni artistiche prestigiose (le ultime con Antonella Ruggiero, Teresa De Sio, Dacia Maraini, Piera Degli Esposti, Roberto Colombo, Elio Pecora, Ambrogio Sparagna, Giovanna Marini, Nando Citarella, Renzo Ruggieri, Danilo Di Paolonicola, Silvio Trotta, Massimo Giuntini (ex Modena City Rambles).

Si dedica alla composizione di musica originale per i suoi strumenti (zampogna ed organetto) e alla didattica degli stessi. Insegna presso la sua scuola di musica e collabora con le diverse scuole in territorio italiano. Con diversi ensemble riesce ad inserire gli strumenti della sua terra sia in formazioni etniche che in contesti cameristici, un esempio è il gruppo “Sinfonia Ensemble” di cui è ideatore e compositore (formato da Zampogna, Oboe, Contrabbasso ed Organetto), con il quale propone un repertorio originale ed innovativo, contaminando così i suoni della tradizione con gli strumenti della cultura classica.

L’amore e la dedizione verso la musica lo portano a realizzare concerti innovativi, partecipazioni a festival di risonanza internazionale, tournée in Italia nei teatri più importanti ed all’estero (Argentina, Polonia, Francia, Inghilterra, Belgio), partecipazioni a programmi radiofonici e televisivi, Rai e Mediaset come: Sereno Variabile, Domenica In, Linea Verde, Music Quiz, Maurizio Costanzo Show.

Ha scritto colonne sonore per il programma televisivo National Geographic.

Nell’ottobre del 2017 ha tenuto una masterclass di zampogna presso il Conservatorio “G. Braga” di Teramo.

E’ stato protagonista con la sua zampogna solista al concertone del 1° Maggio 2017 a Roma, in Piazza S. Giovanni con l’Orchestra Popolare del Saltarello.

Nel gennaio del 2019 è stato solista con l’Orchestra Nazionale Ucraina diretta dal M° Fernando Raucci in Italia, presso l’Auditorium Unità D’Italia di Isernia (IS).

Dal 2017 è Direttore Artistico del “Festival Internazionale della Zampogna” di Scapoli (IS).

off

IN NATALI DOMINI

venerdì 3 Gennaio 2020

Ore 21,15 – Chiesa S. Andrea 

IN NATALI DOMINI

musiche e canti antichi della tradizione natalizi

I Trobadores

Il tempo del Natale è da sempre un tempo di riflessione e di speranza, ma anche un tempo per capire il cammino compiuto sino a quel momento e quello che ancora ci aspetta per i giorni e i tempi che verranno. Eppure come può questo tema collegare musica antica e letteratura? Come si possono narrare delle tematiche così delicate attraverso un filo musicale che passando i secoli è giunto sino a noi? Queste sono le domande che ci siamo posti per porre le basi al nostro lavoro su questa festività che, al di là del suo aspetto religioso, scavalca ideologie e credi facendoci sentire un’unica umanità senza differenze sociali, culturali ed etniche. Ecco quindi che il focus si andrà ad incentrare su quello che la letteratura nei suoi secoli e con i suoi maggiori esponenti, ha saputo esprimere arrivando al cuore di ognuno di noi. Letture riprese dal Paradiso dantesco, dalle fonti francescane, tanto care alla nostra terra umbra e non solo, fino a giungere alle parole di Papi che si sono susseguiti nei secoli, si andranno ad intrecciare a musiche e canti natalizi e di avvento di un tempo, in un sapiente gioco d’arte che unisce musica antica e letteratura.

Carlo Dalla Costa : voce recitante

Luigi Vestuto : voce, liuto, arpa e tromba marina

Giordano Farina : voce e liuto

Matilde Becherini : viella e ribeca

Riccardo Bernardini : bombarda e flauti

Asia Martoccia : flauti

Luca Ottavi : flauti, cornamusa e ciaramella

Roxana Elena Brunori : salterio e percussioni

Francesca Austeri : percussioni e voce

I TROBADORES 

Il progetto artistico “I Trobadores” nasce a ad Assisi a cavallo tra l’estate e l’autunno del 2017 nell’incontro tra giovani artisti professionisti del settore musicale e teatrale. L’idea, alla base del giovane Ensemble artistico, è quella di poter portare avanti un continuo e approfondito studio in riferimento al settore culturale legato, temporalmente parlando, al Medioevo, all’Umanesimo, fino ai tempi contemporanei. Proprio la contemporaneità che il linguaggio musicale e teatrale può avere ha spinto i suoi componenti e fondatori alla ri-analisi di testi e musiche che, oltrepassando i secoli in cui sono stati composti, hanno dentro di loro un’attualità ancora determinante e degna di attenzione. Il primo lavoro, con cui il giovane progetto artistico ha inaugurato la propria nascita è stata la messa in scena di una riscrittura dell’opera “Francesco d’Assisi” di Hermann Hesse offerta al pubblico nell’agosto 2017 , dal titolo “Francesco il Cavaliere di Dio”. Nel luglio 2018 debutta con un secondo progetto  al Festival delle Musiche di Marciano della Chiana che vede protagoniste le Cantigas de Santa Maria; “Como Santa Maria” infatti è  un progetto che unisce la musica antica e l’arte delle maschere di commedia in una rielaborazione originale e inedita dell’ensemble. Sempre nel 2018 inizia la collaborazione con lo scrittore Daniele Lillocci e la Morlacchi Editore per il libro “Circoscritto”, con il quale ha portato, e porta tuttora avanti, una serie di presentazioni musicate del libro stesso in tutto il territorio umbro e da poco anche a Potenza e Matera. Diverse poi sono le partecipazioni e le collaborazioni  in contesti rievocativi e storici : con i Tamburini e Balestrieri di Assisi, con il gruppo storico dei Balestrieri Majores di Assisi e con Bruno Pilla, regista del “Villaggio Medievale” di Perugia. Nel 2018 prendono parte al “Garda Trentino International Early Music Weeks” ed esce una seconda rielaborazione del progetto sulle Cantigas de Santa Maria con la novità  delle “Trobadores Voices”, gruppo vocale con il quale collabora  a vari progetti e con cui sta incidendo il primo CD, che vede appunto protagoniste  le Cantigas de Santa Maria. Sempre nel 2019 vengono chiamati a prendere parte a importanti Festival di rievocazione storica quali il Festival di Affi (VR), Ludika 1243 (Viterbo), Medioevo a Valvasone (PO) e Perugia 1416 di cui hanno curato l’intero settore musicale.

off