Conferenze

11° “MICRO” Corso Internazionale di Musica Medievale: 30 luglio-1 agosto 2020. Online 27-29 luglio.

Anche quest’anno, nonostante l’eccezionale  situazione di isolamento creata dal virus COVID-19, si terrà, in forma adeguata alle normative nazionali, l’ 11° Corso Internazionale di Musica Medievale

Il Corso è organizzato dall’Associazione Musicale Micrologus e dal Centro Studi Europeo di Musica Medievale Adolfo Broegg

Per ovvi motivi di sicurezza, le lezioni saranno individuali e verteranno sullo studio dei singoli strumenti e sulla vocalità, riducendo le attività collettive a piccoli ensemble che potranno interagire in spazi aperti mantenendo le distanze tra i musicisti, indicate dalle normative.


CORSI PRINCIPALI

(mattina e pomeriggio: 30 luglio-1 agosto)

Tecnica, stile e interpretazione della musica medievale in generale.

CANTO   –  Patrizia Bovi 

ARCHI (viella e ribeca) – Gabriele Russo

LIUTO E PLETTRI MEDIEVALI (Europa e Medioriente) – Peppe Frana

STRUMENTI A FIATO (flauto diritto, flauto traverso, flauto e tamburo, flauto doppio, cornamusa) – Goffredo Degli Esposti

GHIRONDA (storica e tradizionale) E SYMPHONIA – Giordano Ceccotti

PERCUSSIONI MEDIEVALI e DULCIMELO – Enea Sorini

Il Corso si terrà presso gli spazi del Centro Studi Europeo di Musica Medievale Adolfo Broegg e quelli messi a disposizione dal Comune di SPELLO.

MUSICA D’INSIEME PICCOLI GRUPPI

(POMERIGGIO 30 luglio-1 agosto)

MOVIMENTO ® METODO FELDENKRAIS ®

(h.18,30 /19,30 – 30 e 31 luglio, 1 agosto)

CONFERENZE/LEZIONI TEORICHE

(POMERIGGIO 27-29 luglio)

Dal 27 al 29 luglio sulla piattaforma online del Centro Studi Adolfo Broegg si svolgeranno le conferenze e lezioni teoriche online con studiosi e musicologi che affronteranno i diversi aspetti della musica del periodo pre-rinascimentale. Tutte le conferenze online saranno tenute in Inglese (dettagli a seguire).

27 Luglio 2020

Accesso alla classe 16.15
lezione dalle 16.30 alle 18.00

Dal segno al suono. Strategie notazionali nel Trecento.

Michele Epifani

La lezione intende offrire alcuni spunti di riflessione sui rapporti tra segno e suono nel repertorio polifonico del secolo XIV. Nello specifico, la lezione sarà divisa in due parti. Nella prima saranno inquadrati storicamente i principali sistemi di notazione in uso, notoriamente distinti in aree geografiche (Francia, Italia, Gran Bretagna). Nella seconda parte si analizzeranno alcuni casi particolari per i quali è possibile pensare che la notazione fornisca all’esecutore informazioni ‘extra’ rispetto ai consueti parametri espressi dalla notazione mensurale nera, notoriamente limitati alle altezze e alle durate.


Accesso alla classe 18.15
lezione dalle 18.30 alle 19.30

Introduzione alla musica modale 

Peppe Frana

La caratteristica che accomuna le maggiori tradizioni musicali extraeuropee e la musica antica europea fino alla piena affermazione dell’approccio tonale è la presenza di un articolato sistema di modi caratterizzati da intricate strutture melodiche e raffinate sfumature microtonali che possono rendere non immediata la comprensione del loro andamento anche a musicisti di solida formazione eurocolta.
Il presente laboratorio non ha la pretesa di fornire una panoramica esaustiva su alcuno dei sistemi musicali in oggetto (Makam turco-ottomano, Maqam arabo, Dastgah persiano, raga Hindustano, Octoechos ecc.), proponendosi piuttosto di esplorare la base comune di tali idiomi musicali attraverso una serie di esercizi pratici che cercheranno di condurre i partecipanti ad una immediata familiarità con il concetto di modo e alla rielaborazione creativa dei materiali tradizionali studiati.
Il laboratorio si rivolge a tutti gli strumentisti e ai cantanti interessati ad intraprendere in maniera consapevole e feconda lo studio della “musica modale” e ad allargare il proprio linguaggio improvvisativo e compositivo.


Accesso alla classe 19,45
lezione dalle 20.00 alle 21.00

Tendenze, brands e la musica medievale nel 2020 1a sessione 

Crawford Young

Si tratta di moda, di tendenza, che ha a che fare con l’espressione estetica. Le convenzioni sociali, incluso il fare musica, sono influenzate dalle idee di una cultura. Nel XX secolo i concerti di “musica antica”, e tra questi quelli di musica medievale facevano tendenza. Questa moda è nata dai movimenti pre-Hippie ( Beat poets / Jazz, negli anni ’50) e Hippie (Folk / Ethnic, della metà degli anni ’60). Questo è un utile punto di riferimento per i cantanti, i musicisti e i fruitori di musica medievale che oggi vorrebbere sapere da cosa sono state ispirate, consciamente o inconsciamente, le nostre interpretazioni. Sebbene non possiamo distaccarci dalle tendenze dettate dalle performance musicali degli ultimi cinquant’anni, potremmo volerne sapere qualcosa in più sulle loro origini, al fine di confrontarle, con uno sguardo nuovo, con ciò che le menti medievali possono ancora dirci.


28 luglio 2020

Accesso alla classe 16.15
lezione dalle 16.30 alle 18.00

L’ improvvisazione per coloro che hanno paura di improvvisare 

1a sessione 

Leah Stuttard

E’ vero che l’improvvisazione vi sembra un concetto mistico, quasi magico che solo pochi iniziati che hanno questo dono possono praticare?
Le mie lezioni vi insegneranno che quest’idea che vi siete fatti non è corretta.

Ognuno puo improvvisare, è necessaria solamente un po’ di preparazione! Lo so che questa affermazione sembrerebbe controintuitiva, ma lunghi anni di perseveranza, mi hanno insegnato che è possibile imparare l’improvvisazione modale seguendo alcune regole. Facciamo quindi insieme, alcuni passi partendo dall’ improvvisazione modale medievale. Impareremo a memoria alcune brevi melodie di canto gregoriano in maniera tale che diventino parte di noi. Anche durante il riscaldamento useremo questi modi perchè diventino familiari. Quindi improvviseremo su un testo latino nello stile di canto gregoriano usando la modalità e i suoi particolari schemi di intonazione come base. Il metodo per imparare a improvvisare in questo modo è applicabile a qualsiasi stile musicale !
Inizieremo a costruire il nostro tesoro di frammenti di melodie memorizzate (come lo sono le parole e la grammatica per scrivere un testo) per poi compilarle insieme nei diversi modi.


Accesso alla classe 18.15
lezione dalle 18.30 alle 19.30

L’Ordinarium missae di Pit nel suo contesto: Nuova luce sulla compilazione di questa fonte

Francesco Zimei

Una recente indagine ha dato l’opportunità di fare luce sulla “strana” presenza, negli ultimi fogli del manoscritto MS Pn. it. 568 (Pit), di un’Ordinarium missae di diversi compositori della ars nova fiorentina e del suo speciale contesto. Di conseguenza, ciò ha reso possibile chiarire le fasi che hanno portato al completamento della fonte, nonché il nome e il ruolo del suo compilatore.


Accesso alla classe 19,45
lezione dalle 20.00 alle 21.30

Cantare la musica medievale secondo i trattati, è veramente quello che stiamo facendo?

Patrizia Bovi

Un’introduzione alle regole della musica medievale con particolare attenzione alla pratica del canto. Abbiamo ricevuto un certo numero di informazioni da fonti scritte sulle regole che i cantanti dovevano seguire a partire dal XIII sec. fino al XVI sec. Conosciamo queste regole e quanto possiamo fidarci di quelle fonti? Esploreremo insieme le diverse indicazioni analizzando il contesto e lo scopo per il quale alcuni di questi trattati sono stati scritti, provando ad applicarli nella prassi del canto medievale.


29 luglio 2020

Accesso alla classe 16.15
lezione dalle 16.30 alle 18.00

Quali strumenti per quale musica? La parola alle fonti 

Alessandra Fiori

Per chi si occupa di prassi della musica medievale, non è facile mettere in pratica scelte, soprattutto quando si tratta di valutare il possibile inserimento di strumenti musicali e il loro abbinamento. Esiste l’interpretazione “purista” («Se questa è musica vocale, allora andrà eseguita con le voci») ed esiste al contrario l’estetica “proto-orchestrale” (Simone Prodenzani, nel Saporetto, citadecine di strumenti musicali, quindi glieli mettiamo tutti!).

Un’opera letteraria o figurativa è una fonte da interrogare con estrema cautela: perché al verosimile vanno sempre sommati un livello simbolico ed estetico.
Lo spoglio di alcune fonti documentarie bolognesi di fine Due/inizio Trecento mi ha dato la possibilità di andare “oltre la finzione”, attingendo a documenti di vita musicale vissuta, di cui vi racconterò…


Accesso alla classe 18,15
lezione dalle 18.30 alle 20.00

L’ improvvisazione per coloro che hanno paura di improvvisare 

2a sessione  

Leah Stuttard


Accesso alla classe 20.15
lezione dalle 20.30 alle 21.30

Tendenze, brands e la musica medievale nel 2020

2a sessione 

Crawford Young 

Conclusioni


Lezioni di Conoscersi  Attraverso il Movimento ® Metodo Feldenkrais ®

30, 31 luglio, 1 agosto – h.18,30 /19,30

Il Metodo Feldenkrais® offre un modo unico e pratico per realizzare il nostro potenziale in modo più completo. È un metodo educativo incentrato sull’apprendimento e sul movimento, che può portare ad un miglioramento dei movimenti e al miglioramento funzionale. Prende il nome dal suo ideatore, Moshe Feldenkrais (1904-1984), ingegnere e fisico, nonché insegnante di judo.

Le lezioni si svolgono sdraiati sul pavimento o talvolta seduti. L’insegnante conduce l’allievo attraverso una sequenza di movimenti che risvegliano il piacere di muoversi e stimolano la ricerca di soluzioni più funzionali, facili ed armoniche per la persona. Ogni nuovo movimento viene ripetuto ed esplorato, permettendo di familiarizzare con esso e di iniziare a giocare con relazioni di movimento non abituali. La consapevolezza appresa permette di liberarsi da schemi cronici di tensione e creare nuove possibilità di movimento. Le lezioni sono aperte a tutti.

Le lezioni sono condotte da Stefania Romagnoli Insegnante del Metodo Feldenkrais® dal 2002, certificata da International Feldenkrais Federation , membro di A.I.I.M.F. Associazione Italiana Insegnanti Metodo Feldenkrais. Educatrice visiva di Metodo Bates, diplomata alla Scuola Bates Milano,  insegnante riconosciuta da A.I.E.V. Associazione Italiana Educazione Visiva.

Portare il proprio tappetino per lavorare a terra e calze per stare senza scarpe. 


COSTI

Corsi principali (e Musica d’Insieme): €. 150

Conferenze/Lezioni Teoriche ONLINE: €. 40

Per gli iscritti ai Corsi principali il costo delle conferenze online è di €. 15

Secondo Corso Principale frequentato: €. 90

3 lezioni Metodo Feldenkrais ®: €. 30

COSTO ISCRIZIONE: €. 40 (i restanti €. 110 saranno versati il giorno di inizio Corsi) da PAGARE entro il 20 luglio con dicitura “iscrizione annuale al Centro Studi A. Broegg” tramite:

PayPal : info@centrostudiadolfobroegg.it

o sull’ IBAN dell’Associazione Musicale Micrologus

Vicolo Bovi, 3 ASSISI (PG) CAP 06081

[IBAN]      IT 14 O 03111 38280 000000000630

[BicSwift]    BLOPIT22 [BANK]    Uno banca – Fil. di Bastia Umbra

Per l’ iscrizione ai corsi online si pagano €. 40 con dicitura “iscrizione annuale al Centro Studi A. Broegg”.


Termine iscrizione CORSI PRINCIPALI: 10 luglio

(dopo questa data sarà possibile l’iscrizione al corso su valutazione dell’insegnante)

Termine iscrizione CONFERENZE ONLINE: 20 luglio


Info: gabrielerusso59@gmail.com

Per iscriversi copiare e compilare questo MODULO D’ISCRIZIONE:

Cognome:                                                   Nome:

Data e luogo di nascita:

Residente in:

Città:                                 CAP:

Cell.:

E-mail:

Richiesta di iscrizione al Corso di:

Strumenti musicali utilizzabili per il Corso (modello e tono di accordatura):

Pratica vocale o strumentale dall’anno…..presso…..

Conoscenza della voce/dello strumento (specificare possesso di diploma di Conservatorio, frequenza corsi regolari scuola comunale, insegnamento privato, autodidatta):

Insegnanti avuti:

Altre conoscenze musicali:

Si concede l’autorizzazione al trattamento dei dati personali secondo le norme del Dlgs 196/2003.

Data e Firma

Per favore, inviarlo via mail a: gabrielerusso59@gmail.com

off

10th International Course of Medieval Music: 29 July-3 August 2019

The 10th International Course of Medieval Music will be held in Spello, from 29 July to 3 August 2019.

Organized by the Associazione Musicale Micrologus and the Centro Studi Europeo di Musica Medievale Adolfo Broegg, it has as its title:

“Cacciando per gustar”

The fourteenth century Caccia and Italian music

The main theme will be the polyphony of the Cacce, including those recently discovered, and Italian music of the fourteenth century (ballatas, madrigals and instrumental dance music).

On this occasion the book by Michele Epifani on the Cacce will be presented, with the author’s lecture: La caccia nell’Ars Nova italiana -Edizione critica e commentata dei testi e delle intonazioni (Firenze, Edizioni del Galluzzo).

The International Course of Medieval Music is divided into: 

MORNING (9.00 a.m.-1.00 p.m.)

ORDINARY COURSES (Individual Lessons)

AFTERNOON (3.00 p.m.-7.50 p.m.)

Workshops and Conferences

The Course includes a final concert, on 3 August, which will be repeated at the Festival of the Middle Ages in Gubbio (end of September 2019).


ORDINARY COURSES

SINGING – Patrizia Bovi (assistant Mauro Borgioni)

WIND INSTRUMENTS ENSEMBLE/ALTA CAPPELLA – Ian Harrison

LUTE AND PLUCKED INSTRUMENTS (Europe and Middle East)– Peppe Frana

WIND INSTRUMENTS (pipe and tabor, flutes, double flute and bagpipes) – Goffredo Degli Esposti

HURDY-GURDY (historical and traditional) AND SYMPHONIA – Giordano Ceccotti

BOWED INSTRUMENTS (fiddle, rebec  and lira da braccio) – Gabriele Russo

PERCUSSION and DULCIMER – Enea Sorini

WORKSHOPS

Duration: 4 hours each workshop, divided into 3 parts.

There are more workshops at the same time and are divided: by difficulty (suggested), Beginners and Advanced; by sectors (Vocal and Instrumental or both). Open to all.

Ma che bel coro! What a beautiful choir!

Choral singing (B) with Enea Sorini

Tutti a caccia! All hunting!

Medieval cacce for singers and instrumentalists (A) with Patrizia Bovi, Mauro Borgioni and Peppe Frana

Estasi medievale  Medieval ecstasy

Sound and rhythm, from Gregorian chant to pre-polyphony (A) with Mauro Borgioni

Voilà le Bal trad!

France traditional dance music (P e A) with Giordano Ceccotti and Ian Harrison

Cominciarono soavemente una danza a sonare And began to play softly a dance

The fourteenth-century dances and istampite (A) with Peppe Frana and Gabriele Russo

Immaginare la musica Imagine the music

Musical reconstructions from medieval iconography, for singers and instrumentalists (B and A) with Goffredo Degli Esposti

Pifferi, trombette e tamburi; ma dove vanno? Bagpipes, trumpets and drums: but where are they going?

Music for medieval processions (B and A) with Ian Harrison, Goffredo Degli Esposti, Enea Sorini, Giordano Ceccotti and Gabriele Russo

Smartvox – Singing medieval music with your smart-phone

Workshop for singers (A) with Patrizia Bovi and Jonathan Bell

CONFERENCES

MONDAY 29 JULY, 3 p.m.

Michele Epifani: The caccia in Italian Ars Nova

On this occasion the book by Michele Epifani on the Cacce will be presented: La caccia nell’Ars Nova italiana – Edizione critica e commentata dei testi e delle intonazioni (Firenze, Edizioni del Galluzzo)

TUESDAY 29 JULY, 3 p.m

Jonathan Bell: Smartvox-Medieval 2019 –Singing medieval music with your smart-phone

SmartVox is a web application dedicated to the apprenticeship of polyphony. It is designed to help musicians of all levels (from children/beginners to professional opera performer) to sing together in tune. It proved to be particularly useful with unfamiliar idioms (such as early polyphony, or contemporary microtonal music), or in productions scheduled with little rehearsal time.  Developed at Ircam by Jonathan Bell and Benjamin Matuszewski, SmartVox owes its realization to a long research process and generous support from the French medieval women vocal ensemble De Caelis. Jonathan bell, composer, is currently research associate with PRISM-CNRS lab in Marseille, and resident at Casa de Velasquez, as a member of French academy in Madrid.

Thursday 1 August, 3 p.m.

Goffredo Degli Esposti – Musical iconography in Umbria

FRIDAY 2 AUGUST, 3 p.m.

Sara Maria Fantini – Editing and performing the fourteenth-century Siciliane

RUNNING ORDER OF THE COURSE

9.00 a.m.-1.00 p.m. MAIN COURSES

LESSONS are INDIVIDUAL, and concern both technique and style.

In addition to the study of free choice repertoire, unpublished or little known composers and their compositions will form an important part of the material to be looked at. Other students enrolled in the COURSE can attend these lessons as auditors.

Historical dance teaching will be given as GROUP LESSONS.

1.30-2.45 p.m.: LUNCH BREAK

3.00-4.20 p.m.: CONFERENCE or WORKSHOP 1

4.45-18.05 p.m.: WORKSHOP 2

6.30-7.50  p.m.: WORKSHOP 3

EVENING –  musical evenings surprise, in various places in the city of Spello (program in preparation)

ONLY FOR MONDAY 29 JULY

10.00 a.m.-1.00 p.m.: completing registration and payment of fees frequency 

1.30-2.45 p.m.: LUNCH

3.00-4.20 p.m.: Conference

4.30-8.30 p.m.: Main Courses

3 AUGUST

10.00 p.m.: FINAL CONCERT by the students

RUNNING ORDER OF AFTERNOONS

MONDAY 29

3.00-4.20 p.m.: Conference

Michele Epifani: La caccia nell’Ars Nova italiana

  4.30-8.30 p.m.: Main Courses

TUESDAY 30

3.00-4.20 p.m.: Conference

Jonathan Bell: Smartvox-Medieval 2019 – Cantare la musica medievale usando solo il proprio smart-phone

4.45-18.05 p.m.: WORKSHOP

Pifferi, trombette e tamburi: ma dove vanno? 1°

Cominciarono soavemente una danza a sonare 1° 

Smartvox 1°

6.30-7.50  p.m.: WORKSHOP

Tutti a caccia!  1°

WEDNESDAY 31

3.00-4.20 p.m.: WORKSHOP

Immaginare la musica  1°

Smartvox 2°

4.45-18.05 p.m.: WORKSHOP

Estasi medievale 1°

Voilà le Bal trad! 1°

6.30-7.50  p.m.: WORKSHOP

Cominciarono soavemente una danza a sonare 2°

Ma che bel coro! 1°

THURSDAY 1

3.00-4.20 p.m.: Conference

Goffredo Degli Esposti : Iconografia musicale in Umbria

4.45-18.05 p.m.: WORKSHOP

Pifferi, trombette e tamburi: ma dove vanno? 2°

Smartvox 3°

6.30-7.50  p.m.: WORKSHOP

Cominciarono soavemente una danza a sonare 3° 

Estasi medievale 2°

Voilà le Bal trad! 2°

FRIDAY 2

3.00-4.20 p.m.: Conference 

Sara Maria Fantini – La Siciliana trecentesca: problemi e proposte tra edizione e performance

4.45-18.05 p.m.: WORKSHOP

Immaginare la musica  2°

Tutti a caccia!  2°

6.30-7.50  p.m.: WORKSHOP

Ma che bel coro! 2°

Voilà le Bal trad! 3°

SATURDAY 3   

3.00-4.20 p.m.: WORKSHOP

Pifferi, trombette e tamburi: ma dove vanno? 3°

Tutti a caccia!  3°

4.45-18.05 p.m.: WORKSHOP

Ma che bel coro! 3°

Immaginare la musica  3°

Estasi medievale 3°

6.30-8.00  p.m.: REHEARSAL FINAL CONCERT on the place

STUDENT FEE

Singing/Instrument course: 350 €

Percussion: 240 €

The fee above include the free attendance to the WORKSHOP and CONFERENCES, and  the LUNCH (complete menu – vegetarian and no; do not include DINNER and ACCOMMODATION)

It is possible to attend only the afternoon WORKSHOPS:

n. 1 LAB (4 hours) € 80 

n. 2 LAB (8 hours) € 130

n. 3 LAB (12 hours) € 170

n. 4 LAB (16 hours) € 220

2° COURSE FREQUENCY:

Singing/Instrument course: 190 €

Percussion: 130 €

ENSEMBLE FEE (minimum 3 members):

Singing/Instrument course: 300 €

Percussion: 190 €

Costs include LUNCH: complete menu – vegetarian and no (do not include DINNER and ACCOMMODATION)

2° COURSE FREQUENCY FOR ENSEMBLE:

Singing/Instrument course: 180 €

Percussion: 120 €

DEADLINE: May 31

(after this date the registration to the course will be possible on the teacher’s evaluation)

We kindly ask the students to send an advance of €. 100 from 16 to 31 May to finalize the application.

After this date will be still possible to apply with an additional fee of 40€.

APPLICATION FORM

Name:

Surname:

Date and place of birth:

Address:

City:

Postal code:

Phone:

Mobile:

e-mail:

Applications to the Course:

Level: beginner advanced

Instrument played and preferred tuning:

Practical vocal or instrumental since:

at:

Knowledge of voice / instrument (specify diploma conservatory, regular school attendance courses, private education, autodidact):

Teachers had:

Other musical knowledge:

It allows the processing of personal data in accordance with standards Decree No. 196/2003.

Date:

Signature:

Please send the application form at: ale.matarangolo@gmail.com

HOTELS RECOMMENDED AT SPELLO

MONASTERO AGOSTINIANE S. MARIA MADDALENA agostinianespello@alice.it  tel.  0742 302259  0742 651156   Via Cavour, 1 

IN URBE 

http://www.inurbe.biz/

Apartaments tel. 0742 301145   +39 339 3434019 (Maria Paola Zurlo)

La TERRAZZA   

http://www.laterrazzadispello.it/

Apartaments tel. 0742 651184

Il CACCIATORE 

http://www.ilcacciatorehotel.com/

albergo  tel. 0742 301603

IL PORTONACCIO  www.albergoilportonaccio.it

To eat (in the center)

Osteria Da Dadà  0742 301327 (typical and cheap place)

Caffè Cavour (in piazza) 0742 651426 (various menus, typical and cheap place)

Julia Ristoro Inizio via Giulia (0742 481837) small place, pizzeria and salads

pizzeria (outside the walls): L’Orlando Furioso 0742 652125

off